Pagine

Visualizzazioni totali

lunedì 16 aprile 2012

Quaresima, digiuno da social network e sms. Ma siamo sicuri che sia una vera penitenza?


Almeno un giorno di astinenza da social network, tv e sms: è la nuova 'penitenza di Quaresima' proposta dalla Diocesi di Padova. Nel presentare l'iniziativa, i responsabili della Commissione diocesana 'Nuovi Stili di Vita', hanno parlato di "guadagno umano, recuperando la bellezza delle relazioni interpersonali'', in un'epoca in cui l'utilizzo sempre più massiccio dei nuovi mezzi di comunicazione virtuali rischiano di far aumentare ''la solitudine e la povertà relazionale". Quindi ecco la proposta: senza tv per recuperare i rapporti familiari; senza sms per recuperare la voglia di incontrarsi personalmente; senza social network per recuperare il rapporto con l'ambiente e i suoi abitanti.  Insomma, accanto a classico, 'vero' digiuno relativo al cibo, si può far penitenza durante la Quaresima anche evitando quei prolungamenti della mano che ormai sono tablet e smarthphone almeno per un giorno (o per un giorno alla settimana), oltre alla vecchia e cara tv.
Sicuramente per teen-ager nativi digitali e nevrotici di ogni età sarà una penitenza più difficile di qualsiasi digiuno fisico. Per me sarà una festa, un vero relax , oltre che un riposo mentale vero e proprio. Non mi sveglierò guardando online cosa è successo durante la notte sull'iPad prendendo il primo caffè della giornata, non controllerò ossessivamente gli sms per sapere se l'appuntamento successivo mi ha dato buca, non perderò tempo cercando di dare un 'grado di realtà' a quel che viene rilanciato su Facebook.
Provate a pensarci: quando è stata l'ultima volta che avete passato un giorno così? Senza seccatori, senza problemi, magari chiacchierando per ore al bar con gli amici in santa pace? ormai non si fa più neanche in vacanza, presi come siamo dall'ansia di 'non perdere contatto' col mondo che non è fisicamente con noi. Ecco, quando penso all'ultima vera vacanza della mia vita (diversi anni fa) penso a questo: quindici giorni col telefonino staccato e senza uno straccio di Internet possibile. Altro che penitenza di Quaresima! Propongo di vivere senza sms, social e tv un giorno alla settimana, per tutto l'anno. Magari tutti lo stesso giorno (facciamo di mercoledì? E' un bel modo di spezzare lo stress della settimana), così nessuno soffrirà perché quel giorno lì sui social network non c'è nessuno.
Fonte: Quotidiano.net - Autore: Franca Ferri