Pagine

Visualizzazioni totali

giovedì 14 gennaio 2010

In ufficio si scarica sempre di più illegalmente


Uno specialista della sicurezza ha osservato un forte incremento del file sharing sulle reti aziendali. E mette in guardia.

Il numero di persone che lavorano in ufficio e usano la rete aziendale per condividere illegalmente dei file è aumentato. Lo rivela uno studio di ScanSafe, specialista della sicurezza della cloud, secondo il quale i tentativi di scaricare illegalmente mp3 e software attraverso la connessione internet lavorativa sono aumentati del 55% negli ultimi tre mesi. "Erroneamente i dipendenti presumono di poter usare Internet al lavoro esattamente nello stesso modo in cui la impiegano a casa e questa è potenzialmente una delle ragioni di tale incremento costante nei tentativi di scaricamento illegale avvenuti negli ultimi mesi", commenta Spencer Parker, director of product management di ScanSafe. "L'impiego inappropriato di internet sul posto di lavoro può mettere un dipendente a rischio di responsabilità legale... lo scaricamento di contenuto illegale è una 'doppia iattura' per i dipendenti perché non solo li mette a rischio legale ma mette anche la rete aziendale a rischio di infezione da malware... Una grande maggioranza di siti gratuiti per il download illegale sono spesso pieni di malware". Il suggerimento di ScanSafe alle aziende è di formulare policy di utilizzo Internet ed educare i dipendenti sulle policy stesse e quindi sulle potenziali conseguenze di una mancanza di conformità.