Pagine

Visualizzazioni totali

mercoledì 30 settembre 2009

Scuola, il libro di testo è “aperto” e on line


Anche se pubblicato nell'aprile 2007, ho deciso di pubblicare questo articolo apparso sul quotidiano on line Primadinoi.it che ritengo a tutt'oggi possa essere d'aiuto alle scuole e ai ragazzi degli istituti secondari di 1° e 2° grado.
Libri a fascicoli, più leggeri per le spalle dei giovanissimi. Ma anche libri “aperti” in continua evoluzione, cambiamento e soprattutto aggiornamento. Tutto questo è stato ideato da un nuovo editore, che pubblica libri (soprattutto scolastici) solo su cd, in formato Pdf, stampabili fronte-retro in A4, predisposti per essere conservati in cartelle ad anelli, con possibilità per docenti e studenti di interagire coi loro contenuti, coi loro autori in appositi forum, quindi con possibilità di modificarli e di aggiungere propri contributi. L’idea è della Bbn, editore esclusivamente on line, e che ha inaugurato il sito internet da poche settimane. Il vecchio libro è destinato alla soffitta? Probabilmente ci vorrà un po’ di tempo, ma l’idea sembra di quelle buone e consente anche un notevole risparmio, di energie e di soldi. La licenza d'uso del cd potrebbe comprarla la scuola d'appartenenza dello studente e poi all'atto dell'iscrizione, quando gli si chiedono soldi per assicurazioni e fotocopie, basterebbe fargli pagare qualcosa per il cd di storia, letteratura. Niente in confronto all’enorme dispendio economico con cui i genitori fanno i conti ogni anno. In più per la scuola c’è la possibilità di revisionare, a seconda delle specifiche esigenze dei docenti, i contenuti. Tra i vantaggi, quindi, libri di testo non più chiusi ma aperti (work in progress), fine della schiavitù editoriale che caratterizza il mondo scolastico, risparmio notevole di soldi e di carta, pesantezza degli zaini risolta, nessun problema Siae. «Non sono testi progettati per la stampa e semplicemente "girati" su un supporto diverso», spiegano i responsabili, «ma sono testi concepiti in modo da sfruttare le possibilità che la tecnologia del multimedia offre con percorsi didattici il più possibile componibili, sfruttando la [s]composizione a fascicoli, la possibilità di integrare online ogni opera, l'aggiornamento in tempo reale senza i problemi (e i costi) delle ristampe. Gli aggiornamenti infatti saranno scaricabili online gratuitamente». Inoltre, nel sito della casa editrice si possono trovare sezioni interattive per la collaborazione on-line tra autori e insegnanti e tra autori e studenti (forum di discussione, spazio web per la raccolta di progetti e contributi, giochi di ruolo storici come nuove forme di apprendimento ludico).