Pagine

Visualizzazioni totali

mercoledì 23 gennaio 2013

Se la privacy preoccupa, DeleteMe cancella i dati personali dal Web


L’app difende la sfera privata tramite il monitoraggio e l’eliminazione di informazioni digitali sensibili.
Dal tuo telefono cellulare puoi cancellare i dati personali che compaiono in modo indesiderato e non autorizzato su Internet. Lo permette un’app per dispositivi mobili dal nome DeleteMe , fornita gratuitamente da Abine, società che si occupa della protezione della privacy online. Troppo spesso usare il web implica perdere il controllo sulle informazioni che riguardano la propria vita privata di cui rimane traccia sulla rete. Navigando nello spazio virtuale si lasciano immagini o si cedono continuamente dati di diverso tipo (anagrafici, numeri di telefono, tendenza religiosa o politica, situazione patrimoniale ecc.) che possono essere registrati e oggetto di data mining per essere trattati e per ricostruire comportamenti. L’identità stessa delle persone viene spesse volte riferita alle informazioni sparse in grande quantità in una molteplicità di database e su vari siti. Esistono decine di società e aggregatori come Spokeo e Intelius che raccolgono dati digitali consentendo di sviluppare un profilo sul singolo individuo. “Questa collezione di informazioni – sostiene Sarah Downey, analista di Abine - porta alla creazione di un ’tu digitale’ e sempre più, molte decisioni che riguardano ad esempio la possibilità di ottenere prestiti, accedere ad assicurazioni o persino il fatto di essere assunto, vengono prese in base a questa versione di noi costruita grazie ad Internet”. L’applicazione DeleteMe, disponibile anche come servizio web e attualmente solo per gli utenti Usa come indicato nelle informazioni fornite dal link su iTunes , rappresenta uno sforzo da parte di Abine di difendere la sfera della privacy tramite il monitoraggio e l’eliminazione di informazioni sensibili per evitare che siano rivenduti ad aziende senza aver ricevuto il consenso dell’interessato, o peggio finiscano in mano di soggetti malintenzionati come stalker. Una volta scaricata sull’iPhone dall’App Store ed essersi iscritti il software permette di individuare attraverso una ricerca automatica i siti dove sono presenti i dati personali evidenziando un elenco che l’utente può selezionare per inoltrare richiesta di cancellazione. Il personale specializzato s’incaricherà di svolgere le pratiche legali per raggiungere la rimozione definitiva. La richiesta iniziale è gratuita mentre per assicurarsi una attività continuativa e completa impedendo la ricomparsa di quanto cancellato in precedenza è necessario pagare il servizio. “Sul mercato – spiega Sarah Downey – ci sono poche applicazioni che possano rispondere alle preoccupazioni dell’utenza in materia di privacy. Per un numero crescente di persone, i dispositivi mobili costituiscono il mezzo principale per collegarsi online, ed è importante che abbiano a disposizione delle soluzioni per tutelarsi”.

 Fonte: La Stampa - Autore: Carlo Lavalle