Pagine

Visualizzazioni totali

martedì 7 febbraio 2012

In terza media a San Bartolomeo al Mare si discute di Sicurezza in Rete dei minori


San Bartolomeo al Mare - Sinergia fra Comune e Unicef di Imperia, in collaborazione con l'Associazione Mani Colorate

A febbraio a San Bartolomeo al Mare, in coincidenza con il Safer Internet Day 2012 (la giornata istituita dalla Commissione Europea per la promozione di un utilizzo sicuro e responsabile dei nuovi media tra i più giovani), viene proposto ai ragazzi delle tre sezioni della terza media un ciclo di lezioni sull'uso sicuro, consapevole e legale della rete Internet. Ogni mercoledì, per tutto il mese, il consulente informatico e esperto di sicurezza dei minori in Rete Mauro Ozenda, unitamente allo psicologo esperto di problematiche della dipendenza che la navigazione in Rete può generare Alberto Torre, entrambi membri dell'Associazione Mani Colorate, parlano di sicurezza dei ragazzi e del computer, di comportamenti online, copyright e diritto d’Autore, di social network e chat, di dipendenza dalle nuove tecnologie (implicazioni psicologiche della Rete e cyberbullismo), di protezione dei dati personali (privacy, identità online e difesa della reputazione online). L’iniziativa - fortemente voluta dal Comune e dalla Scuola di San Bartolomeo al Mare - è stata resa possibile da una efficace sinergia con il Comitato Unicef di Imperia, Presidente Colomba Tirari, che proprio nei mesi scorsi ha avviato il Gruppo di Progetto @mici in rete, a tutela dei minori dai rischi in Internet, di cui è coordinatore Unicef la scrittrice Paola Ravani, in collaborazione con l’Associazione Mani Colorate, da tempo impegnata sulla tematica. Il Comune di San Bartolomeo al Mare, che è anche partner del Gruppo di Progetto @mici in rete, è il primo in provincia a realizzare il suddetto intervento formativo presso le proprie scuole. L'intervento formativo si colloca all’interno di un più ampio progetto promosso dal Comune, denominato “Safety School”, che prevede la trattazione di diverse tematiche, nel corso del triennio della scuola media, quali:

- conoscenze e competenze relative a comportamenti da adottare o da evitare in caso di emergenza, attraverso lezioni teorico-pratiche tenute dai tecnici della Croce d’Oro (Classe 1a media);

- conoscenze e competenze relative alla Protezione Civile e a comportamenti da adottare o da evitare in caso di calamità naturali (Classe 2a media);

- conoscenze e competenze relativi ad ambiti importanti dell’età adolescenziale, segnalati dagli stessi alunni (Classe 3a media) di cui fa parte, anche l’importante problematica legata al “rispetto nelle relazioni affettive”, che prenderà avvio nel prossimo mese di marzo, grazie alla fattiva collaborazione del Centro Antiviolenza di Imperia e la cui trattazione avverrà a cura dell’educatrice A. Littardi.

Il progetto Safety School, non avrebbe mai potuto essere realizzato senza la intelligente collaborazione della scuola, per il tramite della Preside dell’Istituto Comprensivo di Diano Marina, Prof.ssa Annina Elena e della coordinatrice del Progetto, Prof.ssa Cecilia Di Quirico, che con i loro colleghi, hanno saputo accogliere l’istanza del Comune allargando il loro intervento educativo e, particolarmente, l’insegnamento della materia “educazione alla cittadinanza” anche a problematiche molto presenti nella vita quotidiana dei giovani e delle loro famiglie. “A loro e a tutte le Associazioni e i soggetti istituzionali intervenuti, nonché a tutti gli Educatori va il nostro più vivo ringraziamento” ha detto il sindaco Adriano Ragni. Il Safer Internet Day 2012 è la giornata istituita dalla Commissione Europea, all’interno del Safer Internet Programme, per la promozione di un utilizzo sicuro e responsabile dei Nuovi Media tra i più giovani, e viene celebrato proprio oggi, martedì 7 febbraio. Il Tema del Safer Internet Day 2012 è “Connecting Generations”, per incoraggiare una comunicazione efficace tra generazioni - i giovani e gli adulti - anche nell’ambito dei Nuovi Media.

Fonte: Riviera24 - Autore: Mario Guglielmi