Pagine

Visualizzazioni totali

mercoledì 15 giugno 2011

VACANZE: I CONSIGLI PER EVITARE LE TRUFFE ON LINE


Sono sempre di piu' gli italiani che prenotano le loro vacanze online. Ma per chi, armato di mouse, si avventura a caccia dell'offerta buona, magari last minute, il rischio di ritrovarsi "bidonati" e' sempre piu' alto. A lanciare l'allarme e' la Polizia postale e delle comunicazioni che, in collaborazione con PayPal (societa' del gruppo eBay), ha realizzato una guida ricca di consigli pratici e suggerimenti per acquistare in rete in tutta sicurezza. "Nei primi 5 mesi di quest'anno, rispetto allo stesso periodo dell'anno scorso - spiega Marco Valerio Cervellini, responsabile dei progetti educativi della Polizia postale - le denunce di truffe nel settore dell'e-commerce sono quasi raddoppiate, passando da 5mila ad oltre 9mila". E l'avvicinarsi della stagione estiva offre ai professionisti della truffa una irresistibile occasione: "molti - spiega Cervellini - pianificano le ferie in extremis, spesso nel tentativo di far quadrare la voglia di un periodo di relax per tutta la famiglia con un 'budget' reso sempre piu' magro dalla crisi. Il rischio, concreto, per chi si lascia sedurre dall'offerta a prezzi stracciati e ignora le piu' elementari norme di sicurezza e' pero' quello di ritrovarsi con il portafogli ancora piu' leggero e... senza vacanza". Quello messo a punto dagli esperti della polizia e di PayPal e' un vero e proprio "decalogo". Un mix di conoscenze tecniche, esperienza pratica e buonsenso:
- "informarsi sul venditore prima di comprare online": cercare il nome della societa' sui motori di ricerca, nei siti, nei social network o chiedere ad amici e conoscenti che hanno gia' fatto acquisti su quel sito. Preziosi i commenti e le valutazioni (feedback) lasciati da precedenti acquirenti.
- "leggete bene le condizioni di vendita e le caratteristiche del prodotto": le condizioni di vendita variano da Paese a Paese e vanno verificati con attenzione diritto di recesso, modalita' e tempi di restituzione o ritiro della merce. Non fidarsi di prezzi eccessivamente bassi rispetto alla media del mercato, possibile spia di raggiro;
- "acquistate su siti protetti": oggi molti siti adottano il sistema Ssl (Secure socket layer) per criptare le informazioni finanziarie e rendere piu' affidabili le procedure di pagamento. I siti sicuri si riconoscono dalla "s" che appare dopo "http" nell'indirizzo e dall'icona del lucchetto chiuso, in basso a destra o sulla barra di navigazione;
- "fate attenzione ai dati che vi vengono chiesti: mai condividere pin e password"; - "assicurate i vostri acquisti": scegliere sempre una spedizione tracciabile e garantita, il costo e' di poco superiore;
- "non fatevi pescare dalle email di phishing": si tratta di email false che, pur avendo la grafica e i loghi ufficiali di aziende, banche o altre istituzioni, provengono in realta' da utenti che mirano a carpire informazioni personali quali password e numeri di carte di credito;
- "utilizzate software e browser aggiornati";
- "fate sempre il log out", abitudine fondamentale specie se il pc e' usato da altri o e' pubblico; - "controllate regolarmente lo storico dei movimenti per rilevare eventuali attivita' sospette";
- "scegliete password sicure": meglio quelle univoche e difficili da individuare, con combinazioni di lettere maiuscole e minuscole, numeri e simboli.

Fonte: AGI News