Pagine

Visualizzazioni totali

giovedì 10 febbraio 2011

Facebook, 10 cose da sapere sulla privacy


Una guida tra le opzioni del social network più usato, per proteggere le vostre informazioni

Michelle Obama contro il popolare social network: le figlie del presidente Usa non sono iscritte. Le ragioni? Sicurezza ed educazione. Dopotutto anche l'account di Mark Zuckerberg è stato violato. E sul suo profilo qualche settimana fa era comparsa una frase che iniziava così: " Lasciate che inizi l'hacking...". Allora come difendersi da azioni del genere o semplicemente proteggere le proprie informazioni personali? Navigare nel mare delle opzioni di Facebook per tutelare la propria privacy non è affatto semplice. I menu sono piuttosto complessi, molte funzioni sono nascoste ed è facile confondersi. Senza contare che i continui aggiornamenti modificano la pagina delle impostazioni, aggiungendo nuovi elementi che spesso mettono in difficoltà gli utenti. Eppure, il social network più utilizzato al mondo offre numerose configurazioni per proteggere il vostro profilo. Quindi, meglio cominciare con quelle più importanti e concentrarsi su pochi aspetti. Ecco quali.

1) Condivisione
Cosa condividere e con chi è una delle prime scelte che dovrete fare una volta creato il vostro account su Facebook. Il sito vi aiuta, dandovi accesso a tre possibili configurazioni: condividere con tutti, amici di amici e solo amici. In realtà è possibile andare molto più in profondità. Potrete creare delle liste di persone specifiche e decidere cosa possono e non possono vedere del vostro profilo, dalle foto alle informazioni personali. Ci vuole un po’ di tempo, ma in questo modo potrete controllare ogni minimo dettaglio. Nel dubbio, fate riferimento all’opzione anteprima del mio profilo, che vi permette di vedere come apparirà la vostra pagina personale all’esterno.

Percorso: Account – Impostazioni sulla privacy – Condivisione su Facebook


2) Album fotografici

Selezionando questa opzione potrete decidere chi può consultare i vostri album, comprese le foto che pubblicate sulla bacheca che Facebook automaticamente mette in un album a parte. Anche qui, potrete utilizzare liste di amici.

Percorso: Account – Impostazioni sulla privacy – Condivisione su Facebook – Personalizza impostazioni – Modifica la privacy degli album


3) Luoghi

Potete non voler far sapere dove vi trovate esattamente. Bene, con questa opzione impedite agli amici di taggarvi in qualche luogo.

Percorso: Account – Impostazioni sulla privacy – Condivisione su Facebook – Personalizza impostazioni – Gli amici possono registrarmi nei luoghi che visito


4) Connessione su Facebook

Qui si può scegliere quali informazioni del profilo condividere con chi non è vostro amico. Foto, sesso, età, ecc. Potrete anche scegliere chi può o meno mandarvi messaggi o aggiungervi come amico. Sono le opzioni che in pratica decidono quanto è facile (o difficile) trovarvi su Facebook.
Attenzione però: se esagerate con le protezioni, potrebbe essere quasi impossibile, per chi non è già vostro amico, mandarvi una richiesta di amicizia.

Percorso: Account – Impostazioni sulla privacy – Connessione su Facebook


5) Applicazioni e siti web

Se siete iscritti a Facebook già da un po’ di tempo, è molto probabile che avrete decine e decine di applicazioni e giochi attivi. Il primo consiglio è di cancellare quelle che non usate più, quindi di procedere a configurare le applicazioni che invece ancora sfruttate. Potrete, ad esempio, decidere se l’app può o meno pubblicare contenuti sulla vostra bacheca. Ci vuole un po’ di tempo, ma tenere pulita la sezione app di Facebook è importante per non trovarsi il profilo o, peggio, la casella e-mail, invasa da messaggi inutili.

Percorso: Account – Impostazioni sulla privacy – Applicazioni e siti web


6) Personalizzazione istantanea

In poche parole, permette di collegare il vostro profilo su Facebook ad alcuni siti partner. La prima volta che accedete a questa opzione, partirà un video, in inglese, che ne spiega nel dettaglio la funzione. In pratica, se la attivate, quando vi collegate a siti come Rottentomatoes.com o Pandora, questi sapranno riconoscervi e verranno personalizzati in base al vostro profilo. Attenzione, abilitare questo servizio significa che siti esterni avranno accesso ad alcune delle vostre informazioni.

Percorso: Account – Impostazioni sulla privacy – Applicazioni e siti web – Personalizzazione Istantanea


7) Informazioni accessibili mediante i tuoi amici

Il problema di Facebook è che non siete soltanto voi a condividere le vostre informazioni. È possibile ad esempio, pur attivando tutte le protezioni della privacy, che i vostri amici più stretti possano condividere i vostri dati con siti o altre applicazioni. Tramite questa opzione, potrete decidere cosa possono e non possono condividere.

Percorso: Account – Impostazioni sulla privacy – Applicazioni e siti web – Informazioni accessibili mediante i tuoi amici

8) Ricerca Pubblica

Se una persona cerca il vostro nome su un motore di ricerca come Google, potrebbe comparire il vostro profilo di Facebook. Disattivando questa opzione, farete in modo che questo non sia più possibile.

Percorso: Account – Impostazioni sulla privacy – Applicazioni e siti web – Ricerca pubblica


9) Liste amici

Creare liste di amici è un passaggio fondamentale per organizzare al meglio la condivisione di informazioni su Facebook e proteggere la vostra privacy. È un processo semplice anche se un po’ lungo, ma è uno degli strumenti più efficaci per limitare l’accesso ai vostri dati. All’inizio può essere noioso, soprattutto se avete già centinaia di amici, ma una volta create le liste, aggiungere o togliere amici è davvero semplice.

Percorso: Amici – Modifica Amici – Crea una lista


10) Protezione dell’account

Lasciamo il meglio per ultimo.

Non si tratta di privacy, ma di sicurezza e protezione contro intrusioni esterne nel vostro account. Attivando queste opzioni, potrete, ad esempio, sapere con esattezza il luogo da dove vi siete connessi a Facebook l’ultima volta, oppure decidere di ricevere una mail ogni volta che vi collegate al vostro profilo. In questo modo, potrete scoprire se qualcuno vi ha rubato login e password e sta curiosando nel vostro profilo. Potrete anche associare diversi dispositivi (computer, portatile, telefonino) alla vostra pagina su Facebook, e scegliere se utilizzare la navigazione sicura (Https) quando disponibile. Con la navigazione sicura è più difficile subire attacchi di hacker e altre intrusioni illecite.

Percorso: Account – Impostazioni account – Protezione dell’account

Fonte: Daily Wired - Autore: Sergio Pennacchini