Pagine

Visualizzazioni totali

lunedì 14 febbraio 2011

Atti di bullismo su Facebook: 16enne imperiese si fotografa con fucile e pistole



Gli agenti della Postale lo hanno scoperto e, da una perquisizione sono emerse anche due cartucce. Il fenomeno del 'bullismo' in rete è sempre più diffuso.

Si era fotografato con una carabina e due pistole automatiche, mettendo poi le immagini su Facebook. Si tratta di un 16enne al centro di un’indagine della Polizia Postale di Imperia, coordinata dall’Ispettore Ivan Bracco grazie alla fattiva collaborazione dei Dirigenti Scolastici, sempre più importante nella prevenzione degli atti di bullismo. E proprio di questo si tratta. Il 16enne, infatti, era al centro di alcuni atti nei confronti di alcuni compagni di scuola. L’informazione in merito era arrivata agli agenti della Postale che, dopo aver trovato le foto del 16enne su Facebook, gli hanno perquisito la casa, trovando le armi fotografate, insieme a due cartucce calibro 12. Ora le armi verranno fatte analizzare da un esperto perché, seppur apparentemente giocattolo, erano senza il classico ed obbligatorio tappo rosso e non è escluso che potessero funzionare perfettamente, rendendole quindi armi vere e proprie. Purtroppo la rete e soprattutto Facebook vengono utilizzati spessissimo per mandare messaggi che possono essere configurati come atti di vero e proprio ‘bullismo’. Le forze dell’ordine stanno lavorando più alla prevenzione che alla repressione ma risulta fondamentale il controllo delle famiglie e vivere a stretto contatto con i giovani, per capire quelle che possono essere le loro problematiche.

Fonte: Sanremonews - Autore: Carlo Alessi