Pagine

Visualizzazioni totali

martedì 28 dicembre 2010

Usa: spia la mail della moglie e rischia cinque anni di carcere


L'uomo ha scoperto che la moglie aveva ancora una relazione con l'ex marito, che era stato arrestato per averla picchiata di fronte al figlio. E' stato accusato di "furto di identità" e la coppia ha divorziato

Washington, 28 dicembre 2010 - Un uomo del Michigan rischia fino a cinque anni di carcere per aver violato la posta elettronica della moglie. Lo hanno riferito i media emericani. Leon Walker, 33 anni, è entrato nell’account di Gmail da un computer portatile e ha scoperto che la moglie ha una relazione con il suo ex marito, un uomo in passato arrestato per averla picchiata davanti al bambino avuto da un altro uomo. Walker ha quindi mostrato le mail al padre del bambino, dicendosi preoccupato per il piccolo.

La donna, Clara Walker, ha sostenuto che il portatile è il suo e lei era l’unica a conoscere la password per accedere alla posta elettronica. Il marito sostiene invece che il pc appartiene a tutta la famiglia e che la moglie aveva annotato la parola chiave in un quaderno.

L’uomo è stato arrestato con l’accusa di «furto di indentità o di segreti commerciali» e la coppia ha divorziato. Negli Usa è entrata in vigore una nuova legge contro la pirateria informatica per difendere i segreti industriali.

Fonte: Quotidiano.net