Pagine

Visualizzazioni totali

lunedì 15 novembre 2010

Con sms e Facebook giovani più spericolati


Secondo gli esperti triplica rischio di esperienze sessuali premature
Gli adolescenti che stanno sempre a ''messaggiarsi'' sono piu' a rischio di fumare, bere alcolici, provare droghe e fare sesso a un'eta' precoce. Lo sostiene uno studio condotto da Scott Frank del Case Western Reserve School of Medicine Master of Public Health program, presentato al Meeting Annuale della American Public Health Association a Denver. Secondo questo studio quasi un teenager su 5 (19,8%) invia qualcosa come 120 messaggi per ogni giorno scolastico e la 'Facebook-mania', cioe' l'eccessivo uso di social network, colpisce piu' di un giovane su 10, per l'esattezza l'11,5% dei teenager. L''sms-mania', rileva Frank, aumenta del 40% il rischio di far uso di sigarette, raddoppia il rischio di consumare alcolici, aumenta del 43% il rischio di 'binge drinking', del 41% la probabilita' di consumare droghe, del 55% di aver partecipato a risse tra coetanei. Inoltre, sempre secondo lo studio, ''l'eccessivo uso di sms triplica il rischio di aver avuto esperienze sessuali premature e innalza del 90% la possibilita' di avere piu' di un partner''. La 'facebook-mania' e' invece associata a maggior rischio di stress, depressione, suicidio, abuso di sostanze, violenza, disturbi del sonno, brutti voti a scuola. Le persone che si collegano continuamente a Facebook o altri social network hanno il 62% di rischio in piu' di far uso di sigarette, del 79% in piu' di consumare alcol, del 69% in piu' di praticare il 'binge drinking', dell'84% in piu' di aver abusato di droghe.Sempre in materia di comportamenti degli adolescenti, un altro studio pubblicato sulla rivista Substance Abuse, Treatment, Prevention and Policy e condotto da Mark Bellis della Liverpool John Moores University, su oltre 3.500 ragazzi di 11-14 anni rileva poi che quelli cui non piace frequentare la scuola e che si dicono scontenti anche in famiglia, hanno un rischio quasi triplicato di adottare comportamenti pericolosi come il consumo di alcol e il sesso in eta' precoce, con conseguenze quali trasmissione di malattie infettive e gravidanze indesiderate.''Il nostro studio - conclude Bellis - mostra che i giovanissimi che non sono felici della propria vita scolastica e' molto piu' probabile che adottino comportamenti rischiosi''.
Fonte: Ansa