Pagine

Visualizzazioni totali

venerdì 8 ottobre 2010

SCUOLA E NUOVE TECNOLOGIE LA RICERCA DI ADICONSUM


Il 16 settembre 2010 Adiconsum ha presentato la sua indagine “Scuola e Nuove Tecnologie”, effettuata su un totale di 2392 soggetti (1570 studenti, 523 genitori, 299 docenti). I risultati che emergono dall’indagine realizzata in collaborazione con le Case editrici G. D’Anna e Loescher e l’Associazione ANARPE, evidenziano che in questi anni si è compiuto uno sforzo rilevante nel dotare le scuole di attrezzature informatiche che restano però ancora ampiamente insufficienti, ma soprattutto si evidenzia l’esigenza di investire in formazione e aggiornamento delle risorse umane.

Le nuove tecnologie, infatti, non rappresentano soltanto tecniche per migliorare l’insegnamento, ma sono anche strumenti indispensabili ai giovani per il futuro mercato del lavoro.

Riportiamo alcuni degli aspetti rilevanti emersi, in relazione ad ognuno dei tre gruppi di analisi.

Aspetti di rilievo dell’indagine tra gli studenti:

  • Il 97% dei ragazzi possiede un computer e molti anche un collegamento internet,
  • le ragazze, rispetto ai ragazzi, utilizzano maggiormente il computer per studiare,
  • il 78% delle scuole dispone di un’aula di informatica;
  • il 33% dispone della LIM;
  • il 6% degli e-book.

L’utilizzo di queste nuove tecnologie è molto basso. Si limita il più delle volte ad 1 volta al mese o 1 volta alla settimana e ciò rappresenta un dato particolarmente grave considerati gli investimenti fatti dal Ministero per dotare le scuole di tali tecnologie. Più utilizzati sono i supporti audiovisivi (CD, DVD) a corredo dei libri di testo.

Aspetti di rilievo dell’indagine tra gli insegnanti:

  • Il 94% degli insegnanti possiede un computer e di questi oltre il 76% si dichiara esperto nel suo uso.
  • Il 72% dichiara di utilizzare il computer nell’insegnamento a fronte di un 28% che dichiara di non utilizzarlo mai.
  • Le aule informatiche e la connessione a internet sono presenti nella maggioranza delle scuole, ma solo il 16% degli insegnanti ne fa un uso plurisettimanale.

Aspetti di rilievo dell’indagine tra i genitori:

  • I genitori apprezzano i laboratori multimediali e l’uso dei pc da parte dei docenti e degli studenti.
  • I libri misti con allegati i CD o i DVD ottengono un gradimento intermedio ed anch’essi sono scarsamente utilizzati.

Anche laddove è presente l’aula informatica (ben attrezzata per il 68%) risulterebbe non funzionante e non accessibile agli studenti.

La ricerca completa è disponibile qui

Fonte: Easy4 - Adiconsum