Pagine

Visualizzazioni totali

lunedì 17 maggio 2010

Bollino di qualità sui siti web ed eliminazione contenuti illeciti in automatico: legge vicinissima


In arrivo un codice di autodisciplina per la tutela della dignità della persona su Internet. I contenuti illeciti saranno rimossi dagli ISP senza intervento della magistratura.

Il governo ha terminato la stesura delle bozze definitive per la creazione di un codice di autodisciplina per la tutela della dignità della persona su Internet. Il progetto prevede l’adozione di procedure volte a contrastare l’uso illecito delle risorse Internet fornite dai soggetti aderenti. Si vuole garantire il pieno rispetto della dignità umana e il rifiuto di ogni forma di discriminazione fondata su sesso, razza, colore della pelle, origine etnica e sociale, caratteristiche genetiche, lingua, religione, convinzioni personali, opinioni politiche, patrimonio, nascita, handicap, età e tendenze sessuali. Il codice mira, inoltre, ad assicurare particolare attenzione agli utenti minorenni, agli anziani e, in generale, ai cittadini meno esperti, promuovendo un uso più consapevole e sicuro della navigazione sul web. Chi aderirà al codice dovrà esporre sul proprio sito il bollino “Internet mi fido” e pubblicare le linee guida alle quali l’utente sarà chiamato a conformarsi. I provider che sottoscriveranno l’accordo dovranno rimuovere i contenuti illeciti, senza attendere l’intervento della magistratura. Per contenuti illeciti si intendono tutti quelli che incitano all’odio, alla violenza, alla discriminazione, ad atti di terrorismo, i contenuti che offendono la dignità della persona e quelli che costituiscono una minaccia per l’ordine pubblico. Gli Internet Service Provider dovranno anche assicurare una tempestiva collaborazione con le autorità giudiziarie e le forze di polizia.