Pagine

Visualizzazioni totali

lunedì 11 gennaio 2010

Reggiseno su Facebook: ogni donna mostra il suo colore


Di che colore è il tuo reggiseno? Milioni di donne stanno rispondendo a questa domanda su Facebook sul proprio profilo per sensibilizzare alla cura e prevenzione contro il cancro


Reggiseno su Facebook: ogni donna mostra il suo coloreSembra essere tutto iniziato negli Usa nello specifico a Detroit, dove un gruppo di donne avrebbe iniziato a mostrare il colore del suo reggiseno sul proprio profilo di Facebook.Ovviamente le donne hanno un creato un proprio Gruppo che ha raccolto ben 33mila iscritti in poco tempo chiamato “Contro il cancro del seno. Aggiorno il mio status con il colore del mio reggiseno” L'iniziativa non avrebbe avuto nessua base di esibisizionismo...anzi, come fa intendere il titolo del gruppo, sarebbe stata lanciata per ricordare le inziative per cura e la prevenzione dei tumori al seno.Ma come una onda, come ogni iniziativa che prende piede su un social network, milioni di donne e ragazze di tutto il mondo hanno iniziato a scrivere il colore del proprio reggiseno ( e alcune ha mostrare delle foto sul proprio profilo... ) scatenando una specie di moda che negli Stati Uniti e in molte altre nazioni sta dilagando tanto che la CNN gli ha dedicato un servizio oggi.E abbiamo pochi dubbi che visto il clamore che sta suscitando in queste prime ore sul web, scrivere il colore del proprio reggiseno diventerà un "obbligo" anche in Italia soprattutto appena questa notizia uscirà sui primi telegiornali ( e visto come l'hanno ripresa le agenzia italiane di stampa le probabilità sono molte )Tutto questo dimostra, comunque, la forza dei social network di come una idea può spingere milioni di persone ad una azione sia reale che virtuale e la storia del colore del reggiseno può arrivare alla ribalta in tv perchà fa notizia, ma numerose iniziative anche più importanti sono partite in questo modo su Facebook o altri social.Il web 2.0, quello dalla condivisione di idee e di iniziative sul web che partono dai singoli utenti, tanto discusso e mai davvero realizzato, sta iniziando a diventare realtà?