Pagine

Visualizzazioni totali

martedì 22 dicembre 2009

Trasferire soldi online e fare pagamenti con carta di credito Cartasì o MasterCard. Sfida a PayPal.


CartaSi ha lanciato Sipay, un nuovo servizio per inviare e ricevere pagamenti tra privati in modalità P2P. Le caratteristiche.

CartaSi ha lanciato Sipay, un nuovo servizio sviluppato in collaborazione con ICBPI (Istituto Centrale delle Banche Popolari Italiane) per inviare e ricevere pagamenti tra privati in modalità P2P. Prevista, a breve, l’estensione del servizio anche ai merchant on line, che potranno scegliere Sipay come strumento di pagamento per l’e-commerce. La sfida a PayPal è chiara.
La registrazione al servizio, spiega una nota di CartaSi, avviene esclusivamente on line attraverso il portale http://www.cartasi.it/ e il sito http://www.sipay.it/ e permette di aprire il proprio account virtuale Sipay a cui viene abbinato un codice di sicurezza P2P.
Attraverso il proprio conto Sipay, che può essere caricato utilizzando la propria carta di credito Visa o MasterCard o anche il proprio conto corrente bancario, l’utente può effettuare e richiedere pagamenti o prelevare il denaro disponibile trasferendolo sul proprio conto bancario. Per effettuare o richiedere pagamenti è sufficiente conoscere l’indirizzo e-mail del destinatario e il proprio Codice P2P, fornito al momento della registrazione.
L’avviso di un pagamento effettuato e la richiesta di riceverne uno arrivano al destinatario sul suo indirizzo di posta elettronica. Per confermare il pagamento, il destinatario deve accedere al suo account attraverso uno dei due portali e, nel caso non sia già utente Sipay, registrarsi al nuovo servizio. Un utente non verificato può effettuare transazioni per un massimo di 200 euro. Raggiunta questa soglia, Sipay richiede l’attivazione di un diverso accreditamento, che dà diritto a un plafond di 2.500 euro l’anno. Per quanto riguarda la commissioni a carico del beneficiario, in occasione del lancio Sipay prevede una cifra pari all’1% del totale percepito.