Pagine

Visualizzazioni totali

venerdì 11 dicembre 2009

Facebook, con nuove regole più riservatezza dati


In arrivo nuovi strumenti per la privacy sul social network

Lo aveva già anticipato il suo fondatore, Mark Zuckerberg, in una e-mail ai suoi utenti. Oggi arriva la comunicazione ufficiale: Facebook sta per lanciare una serie di strumenti con cui permetterà ai suoi 350 milioni di utenti di aumentare il proprio controllo sulle informazioni personali inserite sul social network.
Il 'Publisher Privacy Control' di Facebook consentirà infatti agli utenti di scegliere l'impostazione di privacy per ogni post nel momento in cui viene creato. Ogni utente potrà condividere con tutti il proprio parere su un nuovo film, ad esempio, ma solo con una comunità più ristretta il suo nuovo numero di telefono cellulare o le foto dei figli. Come annunciato da Zuckerberg qualche giorno fa, le reti geografiche saranno sostituite con quattro impostazioni di base: Amici, Amici di Amici, Tutti e Personalizzato. A partire da oggi, inoltre, Facebook presenterà ai suoi utenti uno "strumento di transizione", con cui chiederà ai membri se vogliono aggiornare le proprie impostazioni sulla privacy con i suggerimenti forniti dal sito. Una volta aggiornate le impostazioni, apparirà una pagina di conferma, che conterrà anche il link alla schermata completa con le impostazioni del livello di riservatezza applicato. "Le funzionalità che annunciamo oggi non sono il punto d'arrivo, ma semplicemente il più recente traguardo di un processo in continuo movimento", ha spiegato queso pomeriggio durante una conference call Chris Cox, vicepresidente del Product Management di Facebook. "I suggerimenti degli utenti ci hanno aiutato ad arrivare al punto in cui siamo; attendiamo nuovi riscontri che ci aiutino a sviluppare la prossima evoluzione in termini di controllo della privacy".