Pagine

Visualizzazioni totali

lunedì 16 novembre 2009

12 suggerimenti per la sicurezza dei blog per genitori e figli


La pratica del blog, termine derivante da "Web log" (registro su Web) o diario personale online, si è diffusa molto rapidamente, specialmente tra gli adolescenti che spesso tengono un blog senza che i genitori o i tutori ne siano a conoscenza.
Studi recenti hanno dimostrato che gli autori di circa la metà dei blog presenti in rete sono adolescenti: due ragazzi su tre indicano la propria età, tre su cinque rivelano il proprio indirizzo e altre informazioni di contatto e uno su cinque pubblica il proprio nome completo. Non c'è bisogno di sottolineare i rischi potenziali che potrebbero derivare dalla divulgazione di informazioni personali così dettagliate.
Inoltre, con l'aumentare del numero di coetanei autori di blog, tende a crescere anche la competizione tra i ragazzi che cercano di attirare l'attenzione. A volte questo fenomeno può portare i ragazzi a pubblicare materiale non adeguato, ad esempio fotografie provocanti di se stessi o di amici.
Guida rapida sui blog per i genitori
Sebbene tenere un blog possa offrire molti vantaggi, ad esempio migliorare le capacità di scrittura e comunicazione, è importante che i ragazzi ricevano una formazione su Internet e i blog prima di iniziare a usarli, così come si frequenta una scuola guida prima di provare a guidare da soli. Ecco alcuni suggerimenti iniziali:
•Stabilire delle regole per l'utilizzo di Internet con i propri figli e pretendere sempre il rispetto delle regole stabilite.
•Vagliare il materiale che i ragazzi intendono pubblicare. Anche informazioni apparentemente innocue, ad esempio la mascotte della scuola o la foto della città, possono rivelare qual è la scuola frequentata dall'autore.
•Chiedersi (e istruire i ragazzi a fare lo stesso) se una parte qualsiasi del contenuto da pubblicare potrebbe risultare ambigua o non appropriata a un estraneo. In caso di dubbio, eliminare il materiale.
•Controllare il servizio di blog e scoprire se offre blog privati e protetti da password.
•Salvare l'indirizzo Web del blog e visitarlo spesso.
•Visitare altri blog per mostrare ai ragazzi degli esempi positivi da emulare.

Linee guida di base per i blogger
I suggerimenti che seguono rappresentano un buon punto di partenza per i ragazzi interessati ai blog, ma l'elenco non può essere esaustivo. I genitori possono aggiungere ulteriori linee guida che rispecchino le esigenze particolari della propria famiglia.
Le prime regole da comunicare ai propri figli dovrebbero essere:
Non fornire mai informazioni personali, tra cui cognome, informazioni di contatto, indirizzo di casa, numeri di telefono, nome della scuola, indirizzo di posta elettronica, cognomi di amici o familiari, nomi di messaggistica immediata, età o data di nascita.
•Non pubblicare mai immagini provocanti di se stessi o di altre persone e accertarsi che le immagini pubblicate non rivelino alcuna informazione personale. Osservare con attenzione sempre anche lo sfondo della fotografia.
•Tenere presente che il materiale pubblicato sul Web è permanente. Chiunque su Internet può stampare facilmente un blog o salvarlo su un computer.
•Utilizzare i siti di provider di blog in cui le note legali siano chiaramente spiegate e accertarsi che la protezione mediante password sia valida anche per i blog e non solo per gli account utente. È tuttavia consigliabile pensare sempre che chiunque può visualizzare i blog.
•Evitare di esagerareo di entrare in competizione con altri blogger.
•Adottare un approccio positivo alla redazione dei blog ed evitare di utilizzarli per calunniare o attaccare altri utenti.