Pagine

Visualizzazioni totali

martedì 25 agosto 2009

Il governo britannico dichiara guerra ai pirati del web

Chi sarà sorpreso a scaricare illegalmente canzoni e video protetti da copyright potrà essere isolato dalla rete. Il provvedimento verrà applicato soltanto agli utenti recidivi: prima di essere definitivamente tagliati fuori dal web, gli utenti riceveranno per posta alcuni avvertimenti.
Il governo britannico dichiara guerra ai pirati del web: chi sarà sorpreso a scaricare illegalmente canzoni e video protetti da copyright potrà essere isolato dalla rete. Il provvedimento, avanzato dal governo di Londra, si applicherà però soltanto agli utenti recidivi: prima di essere definitivamente tagliati fuori dal mondo di Internet, i pirati riceveranno per posta alcuni avvertimenti.Il sottosegretario al Tesoro, Stephen Timms, ha spiegato che il taglio della connessione a Internet sarà solo la misura finale, mentre sono previste pene minori quali il rallentamento della rete e il divieto di accesso ai siti di file-sharing. La multe inoltre potrebbero arrivare a 50 mila sterline. Il provvedimento si attuerebbe grazie a una serie di accordi tra l’Ofcom, l’autorità garante per le comunicazioni, e i provider di servizi Internet che tuttavia non hanno ancora accettato il loro nuovo ruolo di ‘spie'. L’Ofcom potrà infatti chiedere ai provider di compilare una black-list di utenti (individuabili grazie agli indirizzi Ip) che abitualmente scaricano illegalmente contenuti protetti dai diritti d’autore.La bozza del provvedimento, pubblicata dai maggiori quotidiani britannici, ha già suscitato grandi polemiche.L’«Open Rights Group», un’organizzazione nata nel 2005 in Gran Bretagna per «proteggere le libertà civili» e i diritti degli utenti di Internet, ha parlato di una «restrizione della libertà di espressione».
Fonte: Quotidiano.net