Pagine

Visualizzazioni totali

martedì 19 maggio 2009

GIOCHI: UK, NUOVO STUDIO SULLE ABITUDINI DI GIOCO DEI MINORI

UK, la National Lottery Commission ha commissionato un nuovo studio sull'andamento del gioco minorile. A condurlo l'Ipsos MORI - con la consulenza della Salford University - che indagherà sulle abitudini di gioco di circa 9.000 minori tra i 12 e 15 anni (nel Regno Unito è vietato vendere prodotti della National Lottery ai minori di 16 anni). Oltre alla diffusione del gioco tra i minori, lo studio indagherà anche sui prodotti più diffusi e sull'impatto che le nuove tecnologie - e in particolare la diffusione di internet e social media - hanno sulla diffusione dei minori. "Vogliamo accertare se per un minore sia ancora possibile acquistare i nostri prodotti" ha commentato Ben Haden, Presidente della sezione Research and Analysis della Commissione. "In altre parole, vogliamo verificare in che maniera stanno funzionando le misure che abbiamo adottato". L'ultimo studio in materia è stato effettuato nel 2006 e ha evidenziato una minore propensione al gioco rispetto a quanto rilevato dalla ricerca precedente, condotta nel 2000. La percentuale di quanti giocavano alle lotterie settimanali era scesa dall'11 al 7%, per le estrazioni principali dall'8 al 5%, per le lotterie istantanee dal 9 al 6%. Le forme di gioco più diffusa sono però risultati le fruit machine, il 54% degli intervistati nel 2006 aveva dichiarato di averci giocato almeno una volta, il 49% una volta nell'ultimo anno. Lo studio verrà pubblicato alla fine dell'estate.
Fonte: Affaritaliani.it in collaborazione con AGICOS