Pagine

Visualizzazioni totali

martedì 26 maggio 2009

Il virus presente sui netbook nuovi

Non ci si può fidare nemmeno dei Pc nuovi, appena comprati e ancora imballati: senza che l'utente se ne renda conto, potrebbero contenere un virus. A dire il vero, non è la prima volta che qualcosa del genere accade: lo scorso ottobre Asus, a causa di alcuni Eee Box venduti in Giappone con un virus in omaggio, ha dovuto offrire ai clienti la sostituzione gratuita delle macchine infette. Questa volta ad accorgersi della minaccia è il produttore di software antivirus Kaspersky: dopo essersi fatto consegnare un netbook M&A Companion Touch nuovo con Windows Xp per testarvi uno dei propri prodotti, ha notato la presenza di diversi punti di ripristino e tre malware differenti. I punti di ripristino hanno permesso a Kaspersky di ricostruire quanto accaduto: lo scorso febbraio un drive Usb è stato usato su una partita di netbook per installare dei driver. Sfortunatamente su quel drive c'era una variante del worm AutoRun, che si diffonde proprio tramite chiavette Usb infette. Come nel caso di Asus, insomma, il colpevole è un drive Usb infetto usato con leggerezza dal produttore. M&A, informata dell'accaduto, non si è ancora espressa. Oltre al worm, i laboratori di Kaspersky hanno scoperto un rootkit e un programma che sottrae le password. L'ultima raccomandazione in fatto di sicurezza comprende quindi la scansione del computer appena acquistato ancora prima che questo venga connesso a Internet, utilizzando un altro Pc per ottenere gli aggiornamenti del software antivirus prescelto.
Fonte: Zeus News